Seleziona una pagina

In questo periodo abbiamo a disposizione tanta frutta fresca, quindi è il momento di preparare le confetture fatte in casa. Si possono gustare su una fetta di pane a colazione oppure si utilizzano per preparare tantissimi dolci genuini.

Mettiamoci all’opera. Vediamo insieme ricetta e procedimento.

 

Ingredienti:

1.500 gr albicocche lavate e denocciolate

1.200 gr zucchero semolato

1 bustina vanillina (facoltativo)

Succo di mezzo limone (facoltativo)

 

Preparazione:

Mettere in una pentola capiente (usare una pentola dal fondo spesso) le albicocche ben lavate e denocciolate. Aggiungere lo zucchero, il succo di mezzo limone e la bustina di vanillina e mescolare con un cucchiaio.

Coprire con un coperchio e lasciare a temperatura ambiente per almeno 2 o 3 ore, mescolando di tanto in tanto per amalgamare gli ingredienti e far sciogliere lo zucchero.

Trascorso questo tempo frullate il composto con un frullatore a immersione. In questo modo si riduce il tempo di cottura della confettura.

Mettere a cuocere la confettura a fuoco lento girando spesso con un cucchiaio.

Quando arriva quasi a bollore si forma della schiuma in superficie e la confettura inizia a gonfiarsi. Nel caso si gonfia molto in fretta, togliere la pentola dal fuoco e con l’aiuto di una schiumarola togliere la schiuma.

Rimettere la pentola sul fuoco mescolando spesso con un cucchiaio e continuando a togliere la schiuma nel caso si riformi. Far bollire per cca 40 – 45 minuti girando spesso con un cucchiaio.

Mentre la marmellata cuoce, preparare dei vasetti precedentemente sterilizzati. Riscaldare i vasetti prima di riempirli. In questo modo eviterete che si possano rompere al contatto con la marmellata calda. Ad esempio si possono mettere nel forno riscaldato a cca 60 gradi per una decina di minuti prima di riempirli.

Fare la prova piattino, per controllare che la marmellata sia cotta. Mettere un po’ di marmellata su un piattino e inclinarlo. Se la marmellata risulta troppo liquida e scende velocemente, non è ancora cotta. Se invece scende lentamente, è pronta.

Spegnere il fuoco e versare la marmellata calda nei vasetti sterilizzati e riscaldati.

Chiudere con i tappi e capovolgere i vasetti per almeno un paio d’ore o fino a che si saranno raffreddati. Questa operazione serve a far creare il sottovuoto all’interno dei vasetti.

Conservare i vasetti a temperatura ambiente, in un luogo fresco e asciutto. Mettere su ogni vasetto un’etichetta con la data della preparazione. Una volta aperto un vasetto di confettura si conserva in frigo.

La confettura di albicocche si presta benissimo per la preparazione di vari dolci oppure per essere gustata su una fetta di pane a colazione (trovate qui la ricetta del pane con fiocchi d’avena e semi di lino).

Vi lascio qui il link del Ministero della Salute riguardo la sterilizzazione dei vasetti e le regole da rispettare per la preparazione delle conserve fatte in casa.

Pin It on Pinterest

Share This